Elezioni Comunali Reggio Emilia, i candidati sindaco che sfidano Luca Vecchi


Il 26 maggio a Reggio Emilia si vota per le amministrative. Sono 5 i candidati, compreso il sindaco uscente Luca Vecchi, per un totale di 12 liste. Alle urne, aperte dalle 7 alle 23, si voterà anche per l’elezione di 32 consiglieri. I primi risultati sono attesi per il giorno successivo: lo spoglio inizierà alle 14:00, dopo quello delle schede per le Europee. (IL QUIZ) L’eventuale ballottaggio è previsto per domenica 9 giugno. (LO SPECIALE ELEZIONI COMUNALI)

I candidati

Luca Vecchi correrà con l’appoggio di Partito Democratico, +Europa e delle liste civiche Fare, Reggio È, Immagina Reggio e Refutura. Il candidato del centrodestra è Roberto Salati, appoggiato da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Il Movimento 5 Stelle presenta Rossella Ognibene. Ci sono poi Daniele Codeluppi, sostenuto dalla lista Reggio Emilia in Comune (Rifondazione, Potere al Popolo e Sinistra Italiana), e Cinzia Rubertelli per Alleanza Civica.

Il sindaco uscente

Nel 2014 Luca Vecchi ottenne una larga vittoria al primo turno al 56%, contro Norberto Vaccari del Movimento 5 Stelle al 17% e Donatella Prampolini del centrodestra al 13%. In una Reggio storicamente governata dal centrosinistra, quest’anno Vecchi si ricandida per tentare il raddoppio del mandato proprio come fu per Graziano Delrio prima di lui. Ma dopo il successo del 2014, il centrosinistra non è più andato così bene, fermo al 36% alle ultime elezioni politiche.

Come si vota

Si vota domenica 26 maggio, dalle 7 alle 23. Il seggio è indicato nella tessera elettorale. Si può barrare il simbolo di una lista (e il voto andrà anche al candidato sindaco sostenuto da questa), oppure si può scegliere di barrare soltanto il nome del candidato sindaco (e il voto non andrà in automatico alla lista collegata), oppure ancora si può barrare il candidato sindaco e una lista di un’altra coalizione (in quest’ultimo caso il voto disgiunto premierà sia il candidato sindaco scelto sia la lista concorrente). Si possono attribuire una o due preferenze, ma nel secondo caso le persone scelte devono essere necessariamente di sesso diverso. Reggio Emilia è un comune con più di 15mila abitanti, dunque nel caso in cui nessuno superasse il 50% si andrà al ballottaggio, previsto per domenica 9 giugno.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *