È stato ritrovato anche il relitto della USS Hornet, portò i bombardieri del raid su Tokyo



La spedizione fondata dal compianto numero 2 di Microsoft Paul Allen ha fatto un nuovo ritrovamento, a distanza di pochi giorni da quello della prima nave giapponese affondata durante la WWII. Ora è stato rinvenuto pure il relitto della USS Hornet. La celebre portaerei che scortò i bombardieri che attaccarono Tokyo. Le foto del relitto.

La nave, nonostante la sua breve carriera, è considerata una delle più celebri tra quelle dispiegate dagli Stati Uniti d’America durante la Seconda guerra mondiale. Scortò i bombardieri che attaccarono Tokyo all’inizio della guerra, cinque mesi dopo Pearl Harbor, per poi finire affondata durante la battaglia delle isole di Santa Cruz. Fu anche coinvolta nella battaglia delle delle Midway. Insomma, un autentico simbolo della storia della Marina militare USA. La portaerei da 25.000 tonnellate è stato commissionato nel 1939, e poteva trasportare 72 veicoli aerei.

Il relitto è stato rinvenuto ad una profondità impressionante, ben tre miglia nelle profondità dell’oceano atlantico, a 5.330 metri sotto l’acqua.

A scoprire il relitto sempre la R/V Petrel con un piccolo equipaggio di dieci uomini, si tratta della stessa spedizione finanziata da Paul Allen —il co-fondatore di Microsoft venuto a mancare di recente— che aveva trovato pure la Hiei, la prima nave giapponese affondata durante la guerra.

Seguono nella galleria alcune delle foto pubblicate sul sito della fondazione Paul Allen. In apertura invece il video del ritrovamento della USS Lexington, sempre ad opera della R/V Petrel.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *