Dodge Durango, l’americano arrivato in Italia


Una delle icone per chi ama i Suv di oltreoceano ora disponibile in Italia. Dodge Durango debutta sul nostro mercato grazie al Gruppo Cavauto di Monza: primo dealer a commercializzare la gamma del brand Fca (e quella Ram) attraverso un accordo con tutti gli importatori ufficiali europei, autorizzati direttamente dalla Casa madre. Non a caso, Durango a breve sar affiancato dal model year 2019 di Charger e Challenger, sportive di grande personalit e alte prestazioni. Il Gruppo Cavauto propone il nuovo Suv a un prezzo di 52.900 euro per il modello R/T e 78.900 euro per quello Srt.

Il Dodge Durango in nero

Il Dodge Durango in nero

DUE VERSIONI
Il Dodge Durango per il mercato europeo infatti disponibile nelle versioni R/T (sette posti) e Srt (sei posti, oppure cinque senza la terza fila). Quest’ultima la novit del Model Year 2019 e si distingue soprattutto per nuovi contenuti nell’abitacolo, come il pannello strumenti soft-touch. Tra i dispositivi tecnologici c’ la nuova strumentazione digitale programmabile, il sistema audio con 19 altoparlanti Harman Kardon Premium da 825 W, il display touchscreen da 8,4 pollici Uconnect con navigatore europeo 4.0, Apple CarPlay e Android Auto. Gli interni sono in linea con il carattere della vettura e abbinano alla pelle, le finiture in carbonio su pannello strumentazione e pannelli portiere. Oltre 50 le diverse configurazioni possibili spostando i sedili.


Il Suv statunitense in bianco

Il Suv statunitense in bianco

360 e 475 CAVALLI
Sotto il cofano, il Dodge Durango SRT 2019 nasconde un motore Hemi V8 da 6.4 litri capace di erogare una potenza di 475 Cv e 630 Nm di coppia massima, con tecnologia fuel server e valvole Vvt a fasatura variabile. In aggiunta, in grado di disattivare la met dei cilindri nel momento in cui gira su regimi medio-bassi. Sulla versione R/T c’ invece, un Hemi V8 da 5.7 litri da 360 Cv e 529 Nm di coppia. Su entrambi, montato un cambio automatico TorqueFlite a 8 velocit con paddle in allumino dietro al volante. L’impianto frenante Brembo ad alte prestazioni (corredato da dischi autoventilati da 15” e 6 pistoncini sulla parte anteriore e dischi da 13,8” e 4 pistoncini sul retro), la trazione integrale Awd e le sospensioni Active Damping System.

 Maurizio Bertera 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *