Digital Foundry loda il comparto tecnico



Nella nuova analisi condotta sulla Private Beta di Tom Clancy’s The Division 2, il gruppo di Digital Foundry pone l’accento sul lavoro svolto dagli autori di Massive Entertainment sul comparto tecnico dell’ultimo, ambizioso sparatutto a mondo aperto di Ubisoft.

Superate le contraddizioni che hanno caratterizzato il lungo periodo di sviluppo del primo capitolo, il motore grafico adottato da Ubisoft Massive per plasmare la post-apocalittica Washington D.C. di questo seguito, lo Snowdrop Engine, riesce infatti a mostrare i muscoli già a partire da questa Beta.

Il test condotto da DF sulle versioni Xbox One X e PC Windows 10 con settaggi grafici elevati evidenzia l’ottimo sistema di rendering dell’erba, il comportamento puntuale dell’IA nemica, la fluidità delle animazioni degli Agenti, la bontà del sistema di illuminazione e la qualità delle texture che mappano le superfici a schermo. Sotto il profilo squisitamente visivo, quindi, il titolo non dovrebbe offrire sorprese negative, specie se affrontato su console current-gen e PC con un’adeguata dotazione hardware.

A partire dalle ore 21:00 di oggi, 7 febbraio, GiornoGaming sarà in diretta sul nostro canale Twitch per giocare alla Beta Privata di Tom Clancy’s The Division 2 e cimentarsi con le sfide offerte dalla prova dello sparatutto di Ubisoft prima della sua effettiva commercializzazione, prevista per il 15 marzo su PC, Xbox One e PlayStation 4.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *