Di Maio risponde a Di Battista sull’alleanza di Governo PD M5S


Il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio interviene a 360 gradi nel dibattito politico con un post sul Blog del Movimento. Senza nominare il suo compagno di Movimento, Alessandro Di Battista, Di Maio dice la sua a proposito della fiducia da dare o non dare al Pd: “La fiducia si dimostra! E in questo caso alla prova dei voti in Parlamento. E la prima prova di questo governo è il taglio dei parlamentari. Va fatto nelle prime due settimane di ottobre”.

La Legge di bilancio come prova del nove

Il leader 5 Stelle però aggiunge: “La vera prova del nove, per noi e per questo governo, sarà la Legge di Bilancio di dicembre. Il minimo sindacale è evitare l’aumento dell’Iva. Dobbiamo dare ai lavoratori un salario minimo e abbassare le tasse”.

Nel nome Movimento la natura dei 5 Stelle

Di Maio interviene anche sui cambiamenti che hanno investito e stanno investendo lo stesso Movimento e sulla decisione di far nascere un governo con il Pd: “Nel nome “Movimento” c’è la nostra natura. Se vogliamo cambiare il Paese, dobbiamo guardare in faccia la realtà e prenderci la responsabilità di fare le migliori scelte possibili”. Sul governo giallo-rosso il neo ministro degli Esteri ammette di essere stato scettico, ma “questa ipotesi di governo ha ricevuto il record di voti di sempre sulla Piattaforma Rousseau e il pieno sostegno di Beppe Grillo”.

Il Patto civico per l’Umbria e la Piattaforma Rousseau

Un passaggio anche sul voto in Umbria convocato per il prossimo 27 ottobre: Di Maio ricorda le votazioni in corso sulla Piattaforma Rousseau con le quali gli iscritti al Movimento sono chiamati  – fino alle 19 di questa sera – a dire sì o no al sostegno di un candidato civico alle Regionali umbre.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *