design, caratteristiche e prezzi senza segreti


Samsung Galaxy S10 sarà presentato il prossimo 20 febbraio ma ormai non ha più segreti, vista la massiccia campagna di marketing messa in piedi dalla società sudcoreana. Insieme ad esso, la presenza del tanto atteso smartphone pieghevole non può che innalzare l’hype all’ennesima potenza.
Come per ogni grande annuncio nel campo della telefonia, rumor e leak hanno già svelato quasi tutto e quindi la presentazione ufficiale è oramai solamente una formalità per capire se le varie indiscrezioni saranno confermate o meno. Andiamo quindi a ricapitolare definitivamente quanto emerso online su Galaxy S10E (Lite), Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus.

Caratteristiche tecniche, prezzo e uscita

Il quadro generale attorno ai tre modelli di Samsung Galaxy S10 sembra essere oramai completo e sono giunte delle conferme da diverse fonti autorevoli. Partendo dalle informazioni certe, il processore per l’Europa sarà l’Exynos 9820. Annunciato lo scorso 14 novembre, il SoC octa-core è basato su un processo produttivo a 8 nm e dispone di una Neural Processing Unit (NPU), utile per le funzioni legate all’intelligenza artificiale, e di un modem LTE Advanced Pro da 2 Gbps. Stando a Samsung, il miglioramento rispetto alla precedente generazione è del 20% per quanto riguarda le prestazioni single core, del 15% per quelle multi core e del 40% in termini di efficienza energetica.

Interessante anche il fatto che l’Exynos 9820 disponga del supporto alla codifica e decodifica di video UHD 4K a 150 fps con profondità di colore a 10 bit. Ma la risoluzione massima a cui si può spingere nella registrazione può salire fino all’8K, resta da capire se i sensori fotografici permetteranno di arrivarci. Per quanto riguarda la GPU troviamo una Mali-G76, che dovrebbe portare un aumento delle prestazioni del 40% e consumi ridotti del 35%. Insomma, un salto generazionale sicuramente interessante.

Passando ai rumor e ai leak, si sono visti ovunque tre modelli: Samsung Galaxy S10E (S10 Lite), Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus. Tutte le varianti dovrebbero sfoggiare un design completamente rivisto denominato Infinity-O. Nulla a che vedere con il display pieghevole Infinity-Flex, ma si parla di uno schermo “all-screen” senza notch e senza bordi con uno screen-to-body ratio del 93,4% per il modello base.
Lo schermo Dinamyc AMOLED HDR+ dovrebbe avere tre possibili varianti: una da 5,8 pollici, una da 6,1 pollici e una da 6,4 pollici, la prima con risoluzione Full HD+ mentre le altre QHD+. In seguito dovrebbe uscire anche una variante 5G di Samsung Galaxy S10 (forse chiamata S10 X).

Certa la presenza del foro per la fotocamera posto in alto sul display: su S10E e su S10 dovrebbe esserci un singolo sensore anteriore da 10MP (f/1.9, selfie UHD), mentre nella variante Plus saranno due, il primo da 10MP (f/1.9, selfie UHD) e il secondo da 8MP (f/2.2, per la profondità di campo).
Anche le fotocamere posteriori potrebbero essere differenti, visto che S10 Lite dovrebbe montare una dual camera da 12MP (f/1.5, OIS) + 16MP (f/2.2, ultra-wide), mentre S10 e S10 Plus dovrebbero disporre di una tripla fotocamera, composta da un sensore da 12MP (f/2.4, tele, OIS, AF), un altro sempre da 12MP (f/1.5, OIS) e infine un terzo da 16MP (f/2.2) capace di fare scatti grandangolari.

Per quanto riguarda la memoria, dovremmo trovare 6/8GB di RAM e 128/512GB di memoria interna (UFS 3.0?) per la variante base, mentre quella più performante dovrebbe disporre di 8/12GB di RAM e di 512GB/1TB di memoria interna. Samsung Galaxy S10E dovrebbe invece avere 6/8GB di RAM e 128/256GB di memoria interna. Differenti anche le dimensioni delle batterie: 3100 mAh (S10E), 3400 mAh (S10) e 4100 mAh (S10 Plus). Tutte le caratteristiche sono state confermate anche da delle fonti vicine a GSMArena.

Il sistema operativo sarà con ogni probabilità Android 9 Pie, forse già con personalizzazione OneUI. Tutti e tre i modelli dovrebbero inoltre presentare la certificazione IP68, il supporto al super slow-motion, Dolby Atmos, HDR 10+ e ricarica veloce (anche wireless), mentre nel bundle potrebbero essere presenti degli auricolari AKG. Non dovrebbe mancare un sensore di impronte digitali posto sotto allo schermo, che potrebbe però essere a ultrasuoni e quindi avere qualche problema con le pellicole protettive. In tal senso, S10 Lite dovrebbe disporre di un sensore di impronte digitali laterale.

Tutti i modelli sono già stati immortalati in foto dal vivo, da confermare ma molto probabilmente reali: di S10 Lite ha pubblicato un’immagine Ice Universe, la variante base è trapelata invece da Evleaks e infine S10 Plus è stato scovato da SlashLeaks.
Come se non bastasse, ulteriori conferme sul design sono giunte da diversi produttori di cover. Interessante anche il fatto che potrebbero essere incluse nella confezione anche delle cuffie Galaxy Buds, probabilmente solo nelle varianti più costose. Oramai confermata anche la connettività, che dovrebbe disporre di Bluetooth LE, NFC e MST (per Samsung Pay). Probabile anche la presenza del nuovo standard WiFi 802.11ax, meglio noto come WiFi 6, che garantisce velocità più elevate, maggiore durata della batteria e reti più efficienti.

Sembra ci saranno anche il jack per le cuffie, la porta USB Type-C e il riconoscimento facciale 2D, nonostante i primi rumor andassero in una direzione diversa. Inoltre, stando alle ultime indiscrezioni, la variante 5G potrebbe avere una batteria da ben 5000 mAh.
Parlando di disponibilità, Samsung Galaxy S10 Lite, Galaxy S10 e Galaxy S10 Plus dovrebbero approdare sul mercato il prossimo 8 marzo (data confermata anche dal sito ufficiale), mentre la variante 5G dovrebbe uscire il 29 marzo. Alcuni poster hanno indicato che l’apertura dei preordini aprirà il prossimo 21 febbraio, il giorno dopo l’annuncio.

A proposito di prezzi, sono già emersi online quelli che potrebbero riguardare l’Italia, che sarebbero di 779 euro per S10 Lite (6/128GB), 929 euro per la variante 6/128GB di S10 e 1179 euro per quella da 8/256GB. Samsung Galaxy S10 Plus dovrebbe invece avere tre versioni: quella da 6/128GB potrà probabilmente essere acquistata a 1049 euro, quella da 9/512GB a 1299 euro, infine 12GB/1TB di memoria a 1599 euro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *