Darksiders 3 ha già recuperato tutti i costi di produzione e marketing



L’ultimo è stato un trimestre da incorniciare per THQ Nordic, che ha visto il suo fatturato crescere del 713% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Parte del merito è riconducibile agli ottimi risultati di vendita di Darksiders 3, partito a rilento e poi ripresosi alla grande durante le festività natalizie.

Durante l’ultima riunione con gli azionisti, il CEO Lars Wingefors ha spiegato che l’action game sviluppato da Gunfire Games ha rispettato in pieno le aspettative della compagnia e ha già recuperato i costi di produzione e marketing. I profitti sono quindi destinati a crescere ulteriormente in futuro, anche grazie alla pubblicazione dei due DLC già annunciati, The Cruicible e Keepers of the Void.

Darksiders, per stessa ammissione del CEO, rimane quindi una delle IP più importanti della compagnia. Alla luce di ciò, non ci stupiremmo affatto se THQ Nordic decidesse di dare il via libera allo sviluppo di un ipotetico Darksiders 4, con protagonista il quarto e ultimo Cavaliere dell’Apocalisse, Strife. Intanto, la serie si appresta ad arrivare anche su Nintendo Switch: la pubblicazione di Darksiders Warmastered Edition, versione riveduta ed espansa del primo capitolo con protagonista Guerra, debutterà sull’ibrida il prossimo 2 aprile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *