crollo Apple nella classifica di Fast Company



Nella giornata di ieri Fast Company ha pubblicato l’annuale classifica delle società più innovative al mondo, e per il 2019 si registra un vero e proprio crollo per Apple, che passa dal primo al diciassettesimo posto.

Le motivazioni sono da ricercare nei progressi registrati nella progettazione dei chip. Nella spiegazione si fa riferimento all’A12 Bionic: “il prodotto più impressionante di Apple del 2018 non era nè un telefono tanto meno un tablet, ma un chip: l’A12 Bionic” scrive Harry McCracken, Technology Editor di Fast Company. “In un momento in cui è sempre più difficile indurre i consumatori ad aggiornare i propri dispositivi, come dimostrato dalla decisione di gennaio di Apple di tagliare la produzione di iPhone a causa delle vendite, l’innovativo design dei chip posiziona l’azienda in una posizione favorevole per creare un’intera nuova generazione di esperienze irresistibili“.

L’A12 Bionic è il chip realizzato per gli iPhone Xs. Realizzato con un processo produttivo a 7 nanometri, è basato su un’architettura a sei core. Secondo Apple, i due core ad alte prestazioni dell’A12 sono il 15% più veloci rispetto all’A11 Bionic del 2017, consumando il 40% in meno di energia, mentre i quattro core usati per i processi più esosi consumano il 50% in meno di batteria.

I benchmark hanno confermato le dichiarazioni di Apple, ed i test hanno mostrato prestazioni nettamente superiori a quelle di alcune CPU desktop.

Sopra Apple si sono posizionate aziende come Walt Disney, la NBA e Target, per gli sforzi portati avanti nel mercato dello streaming e negli Esport. Anche aziende tecnologiche come Alibaba, Square, Twitch, Shopify, AnchorFree e Peloton hanno superato il produttore di iPhone.

Il primo e secondo posto sono occupati dai cinesi di Meituan Dianping e Grab, per le app che consentono a milioni di persone di connettersi a collezioni di prodotti e servizi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *