Crisi di governo, la conferenza stampa di Matteo Renzi DIRETTA



“Serve un accordo con i 5 Stelle per un governo di legislatura”. A ribadirlo in una conferenza stampa in Senato è il senatore Matteo Renzi, che, come già anticipato negli scorsi giorni, apre a un esecutivo con i pentastellati dopo la crisi di governo (I numeri in Parlamento e le possibili maggioranze). “Io non darò alibi a nessuno per fare saltare l’accordo che il tabellone di Palazzo Madama mostrerà stasera essere possibile”, ha dichiarato l’ex premier alla vigilia del voto sulla data della sfiducia a Conte (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: DIRETTA). Poi, Renzi ha attaccato Salvini: ”Contro la deriva del Papeete c’è la democrazia parlamentare”. Per quanto riguarda l’appello all’unità del segretario del Pd, Renzi si è detto concorde: ”Zingaretti ha invocato unità e che sia la segreteria a gestire questo passaggio: mi sembrano due richieste comprensibili e da accogliere”.

“Se vi va al voto il Paese va in recessione”

“Siamo di fronte a un fatto clamoroso che non va sottovalutato, la prima crisi in pieno Ferragosto nella storia della Repubblica”, e “da ex presidente del Consiglio ho voluto lanciare un appello alle forze politiche che oggi ha lo spazio per poter essere accolto. Toccherà ai segretari di partito e ai capigruppo” vedere come ma “è evidente l’occasione, testimoniata dal voto sul calendario”. Con queste parole Renzi ha iniziato la sua conferenza stampa. “Alzate le terga, come ha detto il ministro dell’Interno, e raggiunta Roma i senatori scoprono che il ministro dell’Interno non vuole votare oggi in Senato perché si è accorto che è in minoranza”, ha poi aggiunto l’esponente dem mettendo in guardia sul voto: “Se si va a votare non so se il Pd prende il 25% ma so che l’Iva va al 25% ed è un disastro per il Paese, è sicura la recessione”.





Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *