Crisi di governo, Di Maio: io premier? Fake news assurde


“Clamorosa fake news”. Così il Movimento 5 stelle smentisce con fermezza il retroscena circolato nelle ultime ore secondo cui nella negoziazione per una riappacificazione con la Lega Matteo Salvini avrebbe offerto a Luigi Di Maio la presidenza del Consiglio. Il Movimento 5 Stelle ribadisce che non c’è nessun dialogo con la Lega e chiede nuovamente l’approvazione del taglio dei parlamentari. Secondo le fonti dem, l’obiettivo principale sarebbe quello di evitare a ogni costo la formazione di una nuova maggioranza. Secondo le stesse fonti i contatti dei dem con i 5 stelle, per un possibile governo istituzionale, sono sospesi in attesa degli sviluppi della crisi.

Di Maio: fake news

Notizia false, surreali e veicolate ad arte da chi nasconde la verità. Così Il M5S e il suo leader smentiscono lo scenario. “In questa estate surreale, in cui la Lega ha fatto cadere il governo in pieno agosto fregandosene del Paese e degli italiani, leggo continue fake news su futuri ruoli, incarichi, strategie. Tutte cose che non ci interessano. Tutte assurdità veicolate ad arte da qualcuno sui giornali per nascondere la verita’”. Lo scrive Luigi Di Maio in un post su Fb. “Aspettiamo le forze politiche il 20 agosto in aula – aggiunge il leader nel post – Chi sfiducerà Conte lo farà per evitare che si voti il taglio dei parlamentari. Questa è la realtà. Possiamo far risparmiare mezzo miliardo di euro agli italiani. Il MoVimento 5 Stelle c’è e c’è sempre stato per il bene dell’Italia!”

La smentita del M5s

Prima ancora di Di Maio, era stata una nota del Movimento a mettere a tacere le notizie. “Quanto riportato da alcuni organi di stampa è totalmente falso – fa sapere il M5s – Non solo nessuno dei quotidiani ha contattato fonti ufficiali del Movimento 5 Stelle con l’intento di verificare questa clamorosa fake news, sono cascati nel giochino di qualcuno, ma siamo abituati ormai”. Ed è subito tornato sul tema del taglio ai parlamentari: “Non ci interessano poltrone, non ci interessano giochi di palazzo – aggiungono i pentastellati – Per noi è importante il taglio dei 345 parlamentari per dare un grande segnale di cambiamento. Punto. Abbiamo sempre lavorato per fare il meglio del Paese e soprattutto in questo momento dopo che la Lega ha fatto piombare l’Italia in una crisi senza precedenti”.

 






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *