Come hot la Ford Mustang High Performance Package



Come ci fosse stata la firma di Frank Capra, il Mustang Day – mega-raduno per gli appassionati del modello, che si svolto nel complesso dell’AACA Museum di Hershey, Pennsylvania – coinciso con il NYIAS dove i 55 anni dell’iconica vettura sono stati celebrati adeguatamente nel grande stand di Ford. Ai manager della casa il diritto (anzi, il dovere) di festeggiarla: anche nel 2018 stata la sportiva pi venduta nel mondo con 113.066 esemplari immatricolati. il quarto anno consecutivo che si migliora il risultato precedente, anche per merito del mercato europeo dove nel primo trimestre del 2019, si registrata una crescita del 29% rispetto all’analogo periodo del 2018. Non c’era maniera migliore di celebrare il grande momento della Mustang che realizzare l’High Performance Package, presentato appunto al salone di New York.


DALLA FOCUS RS
Curioso come il package sia nato da un progetto non ufficiale, portato a termine in appena 10 mesi e che prevede l’utilizzo della versione pi potente del 2.3 Ecoboost derivato dalla Focus RS. Rispetto alla versione base da 290 Cv, il propulsore eroga 330 CV e 475 Nm di coppia grazie a specifiche modifiche alla turbina e al software di gestione e sar proposto in abbinamento al cambio manuale sei marce o all’automatico dieci marce, rigorosamente accompagnati dalla trazione posteriore. Da qui prestazioni superiori: una punta massima di 155 miglia orarie (248 kmh), mentre il tempo per toccare le 60 miglia orarie da fermo (96 kmh) stimato in circa 4,5 secondi. La curva di coppia, praticamente piatta tra i 2.500 e i 5.300 giri, pi ampia del 40% rispetto a quella erogata dall’Ecoboost nella sua versione base. Al propulsore abbinato uno specifico impianto di scarico con quattro terminali e valvola attiva integrata.

PER GLI INCONTENTABILI
Il kit High Performance include anche rinforzi sui punti d’attacco delle sospensioni anteriori, l’impianto frenante maggiorato della Mustang GT, le barre antirollio modificate, i cerchi da 19” con canale di 9”, lo splitter anteriore della GT Performance Package, la strumentazione aggiuntiva e le finiture Metallic Gray sulla carrozzeria. Non bastasse, Ford ha creato l’Handling Package, servendosi dell’esperienza maturata sulle gi citate GT. L’equipaggiamento extra annovera le sospensioni MagneRide con taratura dedicata, il differenziale posteriore Torsen, con rapporto al ponte 3,55:1, i dischi freno speciali e i cerchi in lega d’alluminio da 19” con canale da 9,5 pollici dotati di pneumatici Pirelli Pizero Corsa4. Prezzi? Ancora da stabilire, ma si parla di una cifra intorno ai 35 mila dollari.

 Maurizio Bertera 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *