Claudio Cecchetto si candida a sindaco di Misano Adriatico


Dal “gioca jouer” alla poltrona di sindaco. Ci prova il dj e imprenditore Claudio Cecchetto, fondatore di Radio Deejay e talent scout icona degli anni ’80. Si è infatti candidato ufficialmente alla corsa per il comune di Misano Adriatico, in provincia di Rimini.

La lista civica “W Misano viva”

Della candidatura di Cecchetto si parla da tempo. Già a novembre il produttore si era detto disponibile: “Se mi chiedessero la stessa cosa in qualsiasi altra località direi ‘siete pazzi’, di Misano invece sono innamorato”. Adesso è arrivata l’ufficialità. Sarà a capo di una lista che ha definito “civica al 100%, apolitica e apartitica”. Si chiama “W Misano viva” e candiderà solo misanesi. Gli avversari fanno però notare che proprio Cecchetto, pur avendo la residenza nella cittadina romagnola, non è nato a Misano ma nel Veneziano ed è cresciuto professionalmente a Milano. Sin dalle prime mosse, Cecchetto sembra però intenzionato a portare la sua verve da dj e animatore in campo politico. I candidati della lista, ad esempio, non saranno presentati tutti assieme ma poco alla volta. Una trovata più simile a una rassegna di musica che a una corsa per le elezioni amministrative.

Un talent scout in politica

Proprio le origini lontane da Misano e la sua estraneità alla politica, indicate da alcuni come punti deboli, sono le armi che Cecchetto intende usare contro gli avversari. Lo si capisce dalla nota diffusa dalla sua lista per confermare la partecipazione alle prossime amministrative: “Il candidato – si legge nel comunicato – non ha interessi economici sul territorio e nessun tipo di potere o relazione su persone e attività, legate a lui da dipendenza di alcun tipo”. Cecchetto fa cenno proprio al suo passato: proprio come è stato capace di comprendere le potenzialità di decine di artisti, “ha visto in Misano un talento ancora in parte inespresso, la potenza di un territorio che può diventare, senza stravolgere tradizioni e spazi, un esempio di eccellenza a livello nazionale”. Tra le sue “scoperte artistiche” ci sono – tra gli altri – Gerry Scotti, Jovanotti, Fiorello, Amadeus, gli 883, Sabrina Salerno e Fabio Volo.






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *