Blizzak LM005, l’alleato Bridgestone per i manti estremi


Neve, ghiaccio, asfalto bagnato a temperature rigide. In queste condizioni, d’inverno, l’automobilista si trova di frequente a viaggiare. Bridgestone presenta Blizzak LM005 con l’obiettivo di realizzare un nuovo pneumatico adatto a ogni situazione . Oltre 400 test in laboratorio e altrettanti in azione, tra il circuito di Aprilia, alle porte di Roma, e la pista di collaudo invernale in Svezia, non distante dal Circolo Polare Artico, dove la colonnina di mercurio registra temperature davvero al limite.

Il nuovo Bridgestone Blizzak LM005 in azione

Il nuovo Bridgestone Blizzak LM005 in azione

tenuta
Il risultato? il nuovo Bridgestone Blizzak LM005, pneumatico invernale che abbiamo testato a Cervinia, nel cuore delle Alpi valdostane, su un percorso che ha alternato strade di montagna ricoperte di neve fresca (con pendenze da brividi), e una pista realizzata ad hoc dove simulare un habitat urbano, ma su un fondo misto neve-ghiaccio. Tra frenate improvvise, curve strette, accelerazioni, ostacoli, strisce pedonali. Provando cos le doti di tenuta in ogni condizione della gomma invernale premium del marchio giapponese, apparsa un valido alleato in tutte queste circostanze, in salita e in discesa, premendo sull’acceleratore o dosando il piede destro nelle curve strette con annesse ripartenze (tipiche dei tornanti).


Il nuovo Bridgestone Blizzak LM005

Il nuovo Bridgestone Blizzak LM005

mescola tech
Il piccolo suv tedesco a trazione integrale sul quale abbiamo testato Blizzak LM005 non ha temuto alcuna situazione, restituendo al guidatore tranquillit massima. Vediamo nel dettaglio alcune caratteristiche del Blizzak LM005. Pneumatico realizzato con mescola Nano Pro-Tech Bridgestone ad alto contenuto di silice, per un comportamento elastico a basse temperature (e sul bagnato), essenziale in fase di adesione al fondo e di trazione. Inoltre, LM005 sfoggia un battistrada con un maggior numero d’incavi nella spalla (a vantaggio del grip complessivo, ottimizzando la pressione di contatto durante la frenata), un battistrada dal design riconoscibile per via del disegno a “freccia”, studiato per migliorare il drenaggio dell’acqua e l’intrappolamento della neve. Con uno sguardo attento, inoltre, si scorgono la scanalatura a zig-zag (al centro) che migliora l’aderenza tra la neve nel pneumatico e quella presente sulla strada; e i due tipi di lamelle, 2D nella parte mediana e 3D nella spalla per alzare lo standard d’aderenza su strade ghiacciate.

alla prova
Messo alla prova dal TV SD (istituto indipendente di test automobilistici europei), il Blizzak LM005 stato inserito nelle prime due posizioni per frenata su neve e ghiaccio, e trazione su neve; inoltre, il pneumatico il primo a ottenere, per l’intera line-up, l’etichetta europea di classe “A” per aderenza sul bagnato. Sviluppato a Castel Romano dove ha sede il centro Ricerca e Sviluppo dell’area Europa-Medioriente-Africa del colosso nipponico, e prodotto in Europa, Blizzak LM005 (marchiato M+S, ovvero “fango e neve”, e certificato 3 Peak Mountain Snow Flake) sar disponibile (nel 2019, ordinabile dalla primavera) in 116 misure, tra i 14’’ e i 22’’, mentre ulteriori 40 taglie arriveranno nel 2020. In fase di lancio il nuovo pneumatico copre il 92% della domanda di mercato, e il 90% dei cerchi da 17’’ e oltre (diffusi su crossover e suv). Ben 24 misure disponibili con DriveGuard Run-Flat Technology di Bridgestone, che consente, in caso di foratura, di viaggiare per 80 chilometri a 80 km/h in completa sicurezza.

 Giulio Masperi 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *