Bethesda dice no ai DLC a pagamento per Cheat e Boost di Esperienza



Dopo essersi premurata di confermare l’assenza delle famigerate Loot Box in RAGE 2, Bethesda specifica che il nuovo, funambolico sparatutto free roaming di id Software e degli studi Avalanche non proporrà DLC a pagamento per importanti elementi di gameplay come i Codici Cheat e i Boost di Esperienza.

Interpellato dalla redazione di Forbes per fornire un definitivo chiarimento sulla presenza o meno delle Casse Premio e delle microtransazioni all’interno dell’offerta ludica di RAGE 2, un rappresentante di Bethesda avrebbe infatti specificato che “i pacchetti aggiuntivi per velocizzare l’acquisizione di esperienza e ottenere i codici ceath non saranno acquistabili con denaro reale. Potranno essere ottenuti solo dai personaggi dai personaggi secondari incontrati nel gioco e solo utilizzando la valuta ingame”.

Il chiarimento del portavoce di Bethesda si è reso necessario in ragione della preoccupazione dei fan alimentata dalla presenza, in uno dei tanti scatti e spezzoni di gioco pubblicati dai curatori dei canali social di RAGE 2, di due perk denominati “Wasteland Wizard Cheat Codes” e “Progress Booster”.

“Hai ragione, non abbiamo escluso espressamente la possibilità di renderli disponibili per soldi veri in quel tweet… ma no, non lo stiamo facendo”, ha voluto commentare il PR del colosso videoludico statunitense per rassicurare chi attende l’uscita di RAGE 2, prevista per il 14 maggio su PC, PlayStation 4 e Xbox One. In ogni caso, i ragazzi di id Software e degli Avalanche Studios hanno già delineato i piani post-lancio del progetto, confermando la pubblicazione per tutto il 2019 di espansioni gratuite e a pagamento con cui ampliare l’esperienza sparatutto degli esploratori della Zona Devastata.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *