basta dire che i terroni non lavorano


Scintille tra i due governatori di Puglia e Lombardia in diretta a “Timeline”, la fascia pomeridiana di Sky Tg24. Si è scaldato dopo pochi minuti il dibattito sull’autonomia. “Voi lavorate e noi vi sfruttiamo…” ha detto il presidente lombardo Attilio Fontana, commentando la lettura sull’autonomia che stava dando il presidente pugliese Michele Emiliano. “Smettila di dire che i terroni non lavorano”, la replica di Emiliano, al che Fontana è sbottato: “Ma che c…dici?”. “Ho detto una cosa completamente diversa – ha proseguito Fontana – noi saremmo quelli che sfruttano e voi quelli che lavorano? È il vizio di fondo questa contrapposizione tra nord e sud che avete voluto far nascere”. Il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha ricordato che “negli anni passati si è chiesto di trattenere i 9/10 della fiscalità e questo non vuole dire autonomia, ma secessione. E io dissi state sbagliando, perché io che con voi voglio l’autonomia differenziata dico che chi raccontava quello è diventato il miglior alleato di chi ha messo il nord contro il sud”.

Emiliano: “Basta far cadere i governi sul tema dell’autonomia”

Bonaccini ha ricordato che “la differenza molto profonda è sulla scuola” rispetto all’autonomia chiesta dalla Lombardia e Fontana ha sottolineato che “vogliamo avere le competenze sulla sanità perché siamo vincolati da una norma nazionale che non ci consente di assumere medici”. “Fontana non si accorge di dire le stesse cose che diciamo noi”, ha commentato Emiliano. “Probabilmente sbaglio qualcosa”, l’immediata replica del governatore lombardo, che ha respinto anche la lettura data dal governatore pugliese sulla caduta del governo. “Basta far cadere i governi sul tema dell’autonomia, Salvini l’ha fatto anche perché incalzato dai suoi governatori”, ha detto Emiliano. “Questa è una vulgata assolutamente non vera”, la risposta di Fontana.
 






Leggi tutto



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *