Anche Red Dead Online registra un calo nei profitti



Dopo le tradizionali abbuffate del mese di Dicembre, in cui i videogiocatori sono portati a spendere più della media, quello di Gennaio appena concluso è stato un mese che ha fatto registrare una brusca flessione nelle vendite digitali.

Come vi abbiamo raccontato, se perfino un gigante come Fortnite ha registrato un calo di circa il 50% rispetto al mese precedente, è facile prevedere che la crisi ha colpito un po’ tutti i titoli. In generale, i consumatori hanno speso 8.4 miliardi di dollari su tutte le piattaforme in digitale a Gennaio, circa il 6% in meno rispetto all’anno precedente.

Tra tutte le piattafome quella che se la passa peggio è il PC, per cui le vendite sono scese addirittura del 29%. Le colpe maggiori sarebbero da imputare per l’appunto ai titoli di punta, che non sono riusciti a replicare i risultati degli scorsi esercizi, tra cui Grand Theft Auto, Call of Duty, FIFA e Overwatch.

Non fa eccezione neanche Red Dead Online, che ha visto una diminuzione dei ricavi del 14%. Il dato fa ancora più impressione se si prende in considerazione l’altro pilastro di Rockstar, GTA Online: combinati, i due giochi hanno venduto meno rispetto al dato fatto registrare l’anno scorso da Grand Theft Auto da solo.

Si tratta di numeri preoccupanti, o semplicemente di un periodo di magra comprensibile post-feste natalizie? La risposta nel prossimo report.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *