Amazon estende Prime Now alle aziende agroalimentari



Importante novità per il programma Prime Now di Amazon, il programma del gigante degli e-commerce che è attivo solo a Milano e Roma.

A partire da oggi è attivo il programma “Startup e piccoli produttori“, dedicato alle aziende agroalimentari che soddisfano due dei requisiti tra i seguenti: la società deve essere costituita da non più di 5 anni, avere un fatturato dell’ultimo esercizio inferiore ai 10 milioni di euro e vendere prodotti 100% italiani, con produzione in Italia.

Il programma, come affermato da Amazon nel comunicato diffuso per annunciarne l’arrivo, rappresenta un’opportunità unica per le piccole aziende italiane, che possono sfruttarlo per promuovere e far conoscere i propri prodotti ai clienti Prime di Milano, usufruendo il servizio di consegna di Prime Now in un’ora o in finestre a scelta di due ore, sette giorni su sette.

Per i clienti Prime Now di Milano è disponibile già da oggi l’opzione che consente loro di provare le eccellenze di diversi piccoli produttori italiani e startup del nostro paese. Tra i primi a partecipare figurano Frantoio Muraglia, Morettino, My Cooking Box, Pralina e Sabadì.

I produttori e startup che parteciperanno al programma avranno a disposizione tre settimane di presenza su Prime Now nella città di Milano, e un pacchetto marketing per avere visibilità sul sito https://primenow.amazon.it/ e sulla app Prime Now. Durante le tre settimane, il fornitore potrà monitorare l’apprezzamento dei propri prodotti da parte dei clienti Prime Now attraverso una serie di metriche marketing (es. CTR, SOV, open rate) e commerciali (es. vendite per singola referenza, trend settimanali) messe a sua disposizione Al termine del periodo di visibilità valuterà con Amazon se proseguire la vendita su Prime Now” afferma Amazon nel comunicato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *